Relazione annuale e Bilancio 2007

 

In gennaio, dopo una serie di colloqui con 4 finalisti, selezionati tra una trentina di candidati/e, è stato firmato un contratto di cooperazione con Ziliotto Marco, ingegnere elettronico, 40enne che sostituirà nel 2008 Paolo Brunello. A fine gennaio 2007, Paolo è ritornato a Ngozi con Concetto Privitera che ha tenuto un corso di misure elettriche presso il laboratorio di elettrotecnica. In febbraio è stato assunto Denis, ex direttore della scuola, ora insegnante all’università di Bujumbura, come responsabile per l’insegnamento tecnico, che si concentrerà nello sviluppo delle attività di officine e laboratori per l’autofinanziamento. Il 12 marzo viene tenuta una video conferenza tra la sede di Parigi dell’Eutelsat e il LTAR di Ngozi alla presenza di una delegazione dei Cavalieri del Lavoro Piemontesi. In tale occasione il loro presidente, Ing. Marco Borini, dichiara la loro disponibilità a finanziare un’officina di auto meccanica. A fine marzo Marco Ziliotto si reca a Ngozi per affiancare Paolo che lascerà la WITAR alla fine di agosto. Il 20 aprile si tiene, nell’aula magna dell’Istituto Rossi, la proiezione del video “Una scuola a banda larga”, proiezione alla quale è stata invitata la cittadinanza. L’incontro è stato preceduto da una serie di articoli inerenti sul Giornale di Vicenza. Il progetto è scelto tra i primi dieci per la categoria giovani fino a 18 anni. All’inizio di maggio si sono recati a Ngozi Sandro, Lino, Lorenzo e Pietro seguiti, una settimana dopo, da Fausto e Manfredo per completare l’impianto elettrico del nuovo fabbricato e istallare le nuove officine macchine utensili e saldatura. Come prima cosa è stato costruito un trabatello, estremamente utile per eseguire l’impianto elettrico. Siamo stati aiutati da 5 diplomati della scuola che si sono dimostrati particolarmente provetti ed estremamente riconoscenti per l’esperienza pratica che hanno potuto accumulare. Lino oltre che revisionare il totale parco macchine è riuscito a costruire parecchi pezzi di arredamento come un grande tavolo per la saldatura, il supporto per l’antenna satellitare che verrà spostata nel nuovo fabbricato, i tavolini per le esercitazioni di saldatura, i porta-trafilati e uno scaffale per sistemare le 20 batterie che serviranno per il sistema fotovoltaico. Manfredo ha preparato gli attacchi per i panelli voltaici da montare sul tetto e ha tenuto un primo corso sul fotovoltaico a Deo e Jean Bosco, i due insegnanti di elettrotecnica che si dovranno occupare della manutenzione del sistema. Sandro e Lorenzo all’ultimo momento sono riusciti a completare anche la sistemazione, ad opera d’arte, del nuovo laboratorio di informatica. Come ultimo Lino, con l’aiuto di Denis, ha costruito una pressa manuale per mattoni che potrebbe essere un ottimo oggetto per l’autofinanziamento. Pietro con Marco ha contattato le autorità civili, ecclesiastiche e scolastiche per perorare il miglioramento del livello degli insegnanti del LTAR. Prima di ritornare in Italia abbiamo potuto finalmente vedere completato il nuovo fabbricato di 1350 mq, dove i rappresentanti della WITAR possono usufruire di due locali con servizi. La seconda EM del LTAR ha partecipato con il progetto “Non c’è un libro di testo? Ce lo facciamo noi! » al concorso Global Junior Challenge sponsorizzato dal municipio di Roma. Alla fine di luglio il « testo di elettrotecnica » di 143 pagine realizzato dagli allievi, con la supervisione degli insegnanti Deo e Jean Bosco, scaricando il materiale dal WEB è pronto per la stampa. In agosto altri 3 volontari si sono recati a Ngozi: Renato Dall'Agata, Fabio Zanoni e Giuseppe Ziggiotto. Renato e Fabio, tecnici della Helios, hanno istallato il sistema fotovoltaico composto di 20 pannelli solari e di 20 batterie collegati al gruppo di continuità che dovrebbe garantire un’autonomia del laboratorio di informatica di almeno 24 ore, qualora viene a mancare la fornitura di corrente elettrica. Sfortunatamente non si è potuto collaudare il sistema per la mancanza delle 10 batterie ordinate localmente più di tre mesi prima. Deo e Jean Bosco hanno seguito i lavori sul fotovoltaico ed hanno partecipato al corso sulla manutenzione tenuto da Fabio e Renato. Giuseppe con l’aiuto di Paolo ha completato l’istallazione del nuovo laboratorio di informatica inclusa l’antenna satellitare. Allo stesso tempo Giuseppe ha tenuto un corso di “networking” ad un gruppo di quindici studenti inclusi alcuni ex diplomati della sezione di informatica del LTAR. Nello stesso periodo si è recato in Burundi Stefano Rebechi per girare la seconda puntata “un anno dopo” del video “una scuola a banda larga”: In settembre, con la partecipazione di Federico Faggin, abbiamo organizzato a Vicenza un serata per raccolta fondi che ha fruttato 50.000 euro. E’ stato contattato Armando Fabris, insegnante di auto meccanica in pensione, che si è dichiarato disponibile a seguire il progetto dell’officina che verrà messa a disposizione dai Cavalieri del Lavoro Piemontesi. In Novembre Armando e Pietro si sono recati in Burundi per analizzare come e dove istallare tale officina.. Non essendo purtroppo migliorato il livello degli insegnanti di meccanica al LTAR abbiamo preso contatto con l’Ecole Technique Superieur di Kamenghe/Bujumbura, dove si tengono già dei corsi di auto meccanica, per accordaci di istallare presso di loro il materiale che verrà messo a disposizione dai Cavalieri del Lavoro Piemontesi e di istruire i loro insegnanti sulla sua utilizzazione. Il 14 dicembre ‘07 viene tenuta l’assemblea ordinaria per eleggere il nuovo consiglio direttivo. Vengono nominati: Federico Faggin, Pietro Fox, Giuseppe Ziggiotto, Lino Peretti, Tiziano Ziliotto, come revisori dei conti vengono nominati Carlo Schio e Lorenzo Cracco. Alla prima riunione del nuovo consiglio direttivo vengono approvate le seguenti cariche: Presidente: Federico Faggin, Vicepresidente: Pietro Fox, Responsabile per l’informatica: Giuseppe Ziggiotto.

 
 
 
 
 
Ricavi
 
 
Costi
 
 
 
 
 
 
Da fonti private
 
 
Costi di gestione
8.935,71
 
 
 
 
 
Fondazione CaRiVe
90.000,00
 
Progetto Burundi
 
 
 
 
Opere Edili
40.361,58
 
 
 
Spese Viaggi WITAR
38.185,49
Quote Ass.
1.450,00
 
Attrezzature
29.653,42
Altri Privati
116.412,54
 
Spedizioni
8.093,58
Altri ricavi
1.778,75
 
Altri
4.412,78
Aggiustamento
214,51
 
Compensi e contributi
20.595,48
 
 
 
 
 
 
 
 
Totale Burundi
141.302,34
 
 
 
 
 
Totale Ricavi
209.855,80
 
Totale Costi
150.238,05
 
 
 
 
 
 
 
 
Avanzo
59.617,76
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Attivo Patrimoniale
 
 
Passivo Patrimoniale
 
 
 
 
 
 
Cassa banca Unicredit
12.211,67
 
 
 
Cassa Vicenza contanti
399,64
 
Avanzo 2007
59.617,76
Cassa Postepay
291,26
 
 
 
Cassa Burundi (contanti+Interbank)
8.185,73
 
 
 
Totale cassa
21.088,30
 
Avanzo anni precedenti
51.724,01
 
 
 
 
 
Fondazione CaRiVe
90.000,00
 
 
 
 
 
 
 
 
LTAR
253,46
 
 
 
 
 
 
 
 
Totale
111.341,76
 
Totale
111.341,76