Home
Relazione annuale e Bilancio 2019

Il 2019 si apre col prelievo di 2.000,00 euro consegnati a P. Bruno Ghiotto che ritorna in Burundi. Infatti si incontra col direttore abbé Marc Manirakiza e li consegna i soldi. Consegna anche gli utensili nuovi per il tornio.  L’abbé cambia subito 1.000,00 euro a 3.200 Frb.

Il 15 gennaio l’abbé Marc mi scrive che la banca IBB non accetta più gli ordini di pagamento inviati da Vicenza perché risulta che sono predisposti da Marco Ziliotto. E qui incomincia una avventura che terminerà in giugno. Si incomincia con una mail alla IBB per chiarimenti. La banca risponde che occorre ritirare l’autorizzazione a Marco Ziliotto dato che non ha più la facoltà di firma presso la IBB. Cosa che viene subito fatta.

L’abbé consegna le borse di studio e versa sul conto Witar a Ngozi la somma restante e cioè: 1.172.000 Frb.

Intanto alla fine del mese di gennaio il container arriva a Ngozi e viene subito scaricato, così non ci sono penali da pagare. Chiedo all’abbé Marc di scrivere una lettera di ringraziamento all’ing. Nicola Amenduni con copia ai figli. L’abbè farà questa lettera che sarà consegnata a mano da Tiziano Ceccon.

In febbraio l’abbè mi manda la procedura per aprire un nuovo conto alla IBB. Eseguo la procedura, l’abbè si informa presso la IBB e gli viene detto che è tutto a posto. Ma non è ancora possibile inviare gli ordini di virement. In marzo l’abbé cambia gli altri 1.000,00 euro a 3.200 Frb che versa sul conto Witar.

Ii 21 aprile scrivo alla direzione della IBB a Ngozi per chiedere chiarimenti e per poter agire sul conto Witar. Dopo pochi giorni hanno bloccato l’accesso al conto senza darmi nessuna risposta alla mia mail. In maggio l’abbè parla col direttore della IBB a Ngozi il quale gli dice che è tutto a posta e non capisce perché io non possa agire sul conto. Allora fornisce all’abbè la mail della direzione generale a Bujumbura. Scrivo subito alla direzione generale che mi risponde subito dicendo che probabilmente sbaglio le parole di accesso e la password. In ogni caso sono disponibili ad inviarmi le nuove parole di accesso.

In maggio mi incontro anche con Federico Faggin e Pietro Fox per aggiornarli sul conto witar, se non possiamo agire abbiamo terminato l’impegno con il liceo LTAR, non possiamo più eseguire le operazioni bancarie necessarie per il LTAR.

Non succede niente ed intanto i ragazzi sono sempre in attesa di ricevere la borsa di studio. Ad un ragazzo, Gèdéon Habinga, rispondo che si metta insieme ad altri ragazzi e ragazze che aspettano e di andare dal direttore a protestare.

L’abbè consiglia loro di andare direttamente a Bujumbura. A metà giugno vanno insieme dal direttore a Bujumbura che risponde di affidare l’incarico di prelevare i soldi ad una persona che risiede a Bujumbura e che abbia accesso al conto. Allora invio a Gédéon la mail ricevuta dalla direzione di Bujumburta con la quale si impegnavano a darmi le nuove parole di accesso.

Il 14 giugno vanno dal direttore con questa mail, lui la legge, si assenta per 20 minuti e ritorna dicendo che ora mi hanno inviato una mail con la nuova username e password.

Fine della storia dell’accesso al conto Witar.

In ottobre invio all’abbè una richiesta su come vanno le attività al Liceo: domande sul funzionamento delle macchine utensili, sul fotovoltaico, sull’informatica, sulle attività di auto finanziamento. La risposta è molto deludente: l’impianto fotovoltaico è fuori uso, sette batterie sono fuori uso per mancanza di controllo sulla carica, le attività di autofinanziamento sono praticamente inesistenti. Tutto questo a causa dell’incapacità del direttore tecnico Jimmy Manirakiza. Gli abbiamo manifestato la nostra delusione.


Bilancio WITAR 2019

RICAVI

Anno 2019

COSTI

Anno 2019

Da fonti private

Costi di gestione

188,20

Progetto Burundi

Ass. Industriali

Opere Edili

5% mille

905,88

Spese Viaggi

0,00

Quote Ass.

190,00

Vitto e alloggio

0,00

Altri Privati

1.000,00

Borse di sudio

1.954,35

Altri ricavi

1.650,00

Attrezzature

268,83

Aggiustamento

7,07

Spedizioni

0,00

Costi bancari

23,25

Da fonti pubbliche

Totale Burundi

2.246,43

Totale

3.752,95

Gran Totale

2.434,63

Avanzo

1.318,32

Bilancio WITAR 2019

Attivo Patrimoniale

Anno 2019

Passivo Patrimoniale

Anno 2019

Banca Prossima

9.483,05

Cassa Vicenza contanti

140,70

Avanzo 2019

1.318,32

Cassa Burundi (cont.+IBB)

1.309,64

Totale cassa

10.933,99

Avanzo anni precedenti

9.615,07

Totale

10.933,99

Totale

10.933,39

Scarto Attivo-Passivo-=

0,00

 
Benvenuto
Image
Alessandro Rossi
Image
WITAR
Associazione Istituto Tecnico
Alessandro Rossi
nel Mondo
Image
ITIS Rossi

La WITAR “Associazione Istituto Tecnico Alessandro Rossi nel Mondo¨ è una associazione non profit fondata nel 2002 dal dott. Federico Faggin, allora Presidente dell' Associazione Ex Allievi dell' Istituto Tecnico Industriale Alessandro Rossi di Vicenza.

 

SCOPI DELL' ASSOCIAZIONE

 

La WITAR ha lo scopo di promuovere e sostenere l' educazione e la cultura tecnica nei paesi in via di sviluppo, al fine di accelerarne lo sviluppo sociale ed economico, usando il modello offerto dall' Istituto Tecnico Industriale Alessandro Rossi di Vicenza. Tale scopo poggia sulla convinzione che per dare un aiuto concreto alle popolazioni economicamente e tecnologicamente meno svilupppate sia necessario promuovere una cultura tecnica e imprenditoriale capace di creare e potenziare attività  produttive basate sulle risorse local. Tutto ciò emulando il ruolo di successo svolto dall' Istituto Rossi nel promuovere una cultura tecnico-imprenditoriale nella provincia di Vicenza, a partire dalla fine del secolo XIX.

 

PROGETTO BURUNDI

 

Nel 1998 Enzo Ziviani, presidente dell' AS.CO.M (Associazione Cooperazione Missionaria di Legnago), invitò l' allora Preside dell' Istituto Rossi, Concetto Privitera, a dare un aiuto nello sviluppo del Liceo Tecnico appena fondato a Ngozi, una città  nel nord del Burundi (Africa), dalla Diocesi di Ngozi. L' ing. Privitera e l' ing. Bruno Padovan, allora responsabile dell' Ufficio Tecnico dell' Istituto, raccolsero l' invito appoggiandosi alla Associazione Ex Allievi dell' Istituto Rossi. Il dott. Federico Faggin, allora presidente dell' Associazione Ex Allievi, viste le difficoltà  di gestire tale attività  in seno all' Associazione Ex Allievi, decise di fondare la WITAR, una associazione interamente dedicata alla promozione dell' educazione tecnica e imprenditoriale nei paesi in via di sviluppo, partendo dal Liceo Tecnico di Ngozi. Federico Faggin fu il presidente della WITAR e il suo principale raccoglitore di fondi, fino alla fine del 2009, quando la presidenza fu assunta dal vicepresidente della WITAR, Pietro Fox. Durante il periodo 2004-2009 la WITAR costruì e attrezzò nuove aule, officine e laboratori, mettendo in grado il Liceo Tecnico di perseguire la sua funzione didattica.

 
Viaggio equo-solidale in Burundi

Sulla falsa riga del viaggio organizzato con grande successo nel luglio 2006 offriamo anche quest'anno un viaggio di 13 giorni in Burundi

Per vedere la presentazione del viaggio clicca qui

Per maggiori dettagli sul programma del viaggio clicca qui.

 
Altri articoli...
«InizioPrec.12Succ.Fine»

Pagina 1 di 2